Area tecnica / Dettagli costruttivi
Posa su malta o su solette in cls o su solai prefabbricati: è sempre sconsigliata (rischio di efflorescenze) e da evitare se è previsto il transito di automezzi. La rigidezza del supporto e il traffico veicolare frantumano nel tempo la sabbia di allettamento, con un aumento delle parti fini. Quando l’acqua piovana satura lo strato di allettamento le parti fini fuoriescono (“pumping”), si svuotano i giunti, il pavimento “slitta” localmente, lo strato di allettamento si assottiglia e si formano le ormaie per il transito degli autoveicoli. Per la posa su solai prefabbricati (ad es. per autosilos) richiedere l’apposita documentazione disponibile presso l’ufficio tecnico della SENINI spa.
Vicinanza di manufatti rigidi
Quando si pavimenta in Vicinanza di manufatti rigidi (ad es. pozzetti, pavimenti in cls) la sabbia di allettamento può essere miscelata a secco con cemento (40-50 kg/mc o addirittura in rapporto 1:3) per renderla più rigida e meno soggetta a compattazione successiva.
torna all'elenco
Drenaggio delle acque e pendenze del pavimento
Lo strato di allettamento non deve riempirsi d’acqua perché il traffico veicolare può provocare la fuoriuscita della sabbia di intasamento (effetto “pumping”), con conseguente svuotamento dei giunti e perdita dell’autobloccanza. Pertanto devono essere drenate non solo le acque superficiali ma anche quelle presenti nello strato di allettamento e di base. A titolo indicativo predisporre : nr. 1 pozzetto
40x40 / 100 mq di pavimento, tubi in PVC rigido di diametro 100 mm a circa 50 cm di profondità dal piano finito della pavimentazione e con una pendenza > 1,2 %. Le canalette di raccolta devono avere almeno 1 foro/metro (da 30 mm di diametro) posizionato all’altezza del geotessuto.
Per evitare ristagni di acqua si raccomanda di rispettare le pendenze minime indicate in tabella.
torna all'elenco
Contenimento laterale della pavimentazione
È fondamentale contrastare le spinte orizzontali dovute al traffico. Di solito si realizza con cordoli posati su fascia in calcestruzzo prima della posa della pavimentazione.
torna all'elenco
Varie
Spessore dello strato di allettamento : non deve mai essere superiore a 6 cm per evitare il rischio di ormaie.
Condizioni ambientali al momento della posa : non stendere gli strati di fondazione, di base e di allettamento a temperature prossime a 0°C (per la possibile formazione di gelo che modifica la portanza dei terreni di sottofondo e della sovrastruttura).
torna all'elenco